Escursioni terra
Visite guidate

Itinerario interreligioso Calabria: Santuari mariani e tradizione ebraica

18 commenti
Un tuffo nel passato per un‘itinerario alla scoperta dell‘esperienzialità culturale e delle contaminazioni religiose, tra cattolicesimo ed ebraismo. In Calabria, provincia di Cosenza, tra Castrovillari e San Sosti.
La parte vecchia di Castrovillari, detta Civita, è caratterizzata da piccole viuzze e costruzioni molto caratteristiche. Vi si trovano la chiesa monumentale di San Giuliano, il Protoconvento Francescano e, su una altura, la celeberrima Madonna del Castello.
La Giudecca di Castrovillari, una delle giudecche più grandi dell’intero Mezzogiorno d’Italia, è uno scrigno di simbologie e leggende legate al periodo in cui era la dimora degli Ebrei.
Il Santuario della Madonna del Pettoruto si trova a San Sosti e sorge tra i monti del Pollino. Fu edificato per accogliere l‘effigie mariana realizzata dallo scultore Nicola Mairo di Altomonte nel 1449.


CONDIVIDI
La Calabria sin dall‘antichità, per la sua conformazione geografica al centro del Mediterraneo, è stata un crocevia di popoli e di culture diverse. Sotto il profilo religioso questa terra è diventata il luogo di accoglienza per numerose comunità religiose provenienti dall‘Oriente: dagli ebrei, ai monaci italo-greci, dalle comunità albanesi alle popolazioni di fede musulmana. Nel corso degli anni queste popolazioni hanno lasciato delle tracce che ancora oggi è possibile ritrovare nei manufatti, nella lingua, nella gastronomia e nelle tante testimonianze materiali (chiese, palazzi e luoghi di culto) presenti nella regione Calabria. Il turismo religioso in Calabria ha la vocazione e le caratteristiche per essere un turismo interreligioso avvalendosi di siti e luoghi di interesse storico legati alle diverse culture che tanto spazio hanno avuto nello sviluppo cultura e nella storia di questa terra.
Itinerario interreligioso -Santuari mariani e tradizione ebraica-: Castrovillari (Centro storico - quartiere della Giudecca, Santuario Santa Maria del Castello) - San Sosti (Santuario Madonna del Pettoruto).

Il nome -Castrovillari- deriva probabilmente dal tardo latino medievale castrum villarum (letteralmente -fortezza delle ville-). La cittadina fu fondata dagli aragonesi, a cui si deve lo splendido Castello Aragonese. È divisa in due parti separate dal celebre Ponte della Catena; la parte vecchia, detta Civita ed edificata su uno sperone calcareo, è caratterizzata da piccole viuzze e costruzioni molto caratteristiche. Vi si trovano la chiesa monumentale di San Giuliano, il Protoconvento Francescano e, su una altura, la celeberrima Madonna del Castello (festeggiata dalla popolazione l‘1 maggio). Nella piazza antistante la chiesa della Madonna del Castello, un cannone e un allarme antiaereo ricordano la guerra; l‘allarme suona tutti i giorni a mezzogiorno.
Sempre nella Civita si trova il rinnovato Teatro Sybaris, che ospita alcune importanti manifestazioni teatrali, musicali e di cabaret con artisti di fama nazionale.
Tra le altre chiese, si ricorda quella di San Francesco di Paola (in Corso Garibaldi, accanto al municipio), la Chiesa dei Sacri Cuori (erroneamente detta Cattedrale, poiché la Chiesa Cattedrale si trova dove è la Cattedra del Vescovo della Diocesi, in questo caso Cassano allo Ionio e nel periodo estivo nel paese di Mormanno dove è presente la Concattedrale), e la piccola chiesetta dell‘Eterno Padre, ubicata nella frazione Vigne, proprio accanto al fiume Coscile. Sorta sotto i piloni dell‘autostrada, questa chiesa è nota per una statua della Madonna che si dice abbia pianto sangue.
Tra le feste della tradizione castrovillarese, quella certamente più sentita è la -Festa della Madonna del Castello- che si tiene ogni anno all‘inizio di Maggio e dura tre giorni.
La Giudecca di Castrovillari
Una passeggiata nella Castrovillari sconosciuta, in quello spicchio di centro storico, chiamato ancora oggi Giudecca, che ha ospitato tante famiglie ebraiche sino alla metà del 1500 circa.
La Giudecca di Castrovillari, una delle giudecche più grandi dell’intero Mezzogiorno d’Italia, è uno scrigno di simbologie e leggende legate al periodo in cui era la dimora degli ebrei. Nonostante il tempo e l’uomo hanno ormai rimodellato il medievale quartiere giudaico, ancora oggi è possibile intravedere tracce significative di vita e cultura del -popolo errante-.

San Sosti: il Santuario della Madonna del Pettoruto sorge tra i monti del Pollino e fu edificato per accogliere l‘effigie mariana realizzata dallo scultore Nicola Mairo di Altomonte nel 1449. La storia popolare narra dell‘uomo che, ingiustamente accusato di omicidio, tentò la fuga nascondendosi tra le rocce del Pettoruto dove scolpì la statua della Madonna col Bambino. Riconosciuta più tardi la sua innocenza, ritornò a casa abbandonando tra i rovi, forse per dimenticanza, la scultura che fu poi ritrovata dal pastore sordomuto Giuseppe Labazia di Scalea. Quest‘ultimo ebbe una visione miracolosa, durante la quale gli apparve la Madonna che gli chiese di far erigere, ad opera dei pellegrini di San Sosti, una chiesa.
Si racconta che originariamente in quel luogo esisteva una cappella, risalente al 1200, che venne ampliata; purtroppo in merito alle successive modifiche apportate alla struttura le fonti non riportano notizie specifiche.
Attualmente la chiesa presenta una singolare facciata in stile neoromanico, realizzata nel 1929, suddivisa in due ordini con campanile cuspidato. Il Santuario fu elevato a Basilica Minore nel 1979.
  • benessere dell‘anima
  • pace
  • tutto quanto non espressamente citato

Disponibilità e Prezzi


Scegli la data per verificare la disponibilità

Opzioni Possibili

Castrovillari - San Sosti

Località: Calabria / Cosenza / Castrovillari
Durata: 1 giorno
Scegli la data per verificare la disponibilità


Che bello in pochi click il territorio e i suoi servizi a mia disposizione, davvero unico!!
da Gino


Serve aiuto?

Il nostro servizio clienti è sempre disponibile a consigliarti il miglior servizio

+39 011.0242611


Sai dove dormire?

Provincia di Cosenza

Il Colle degli Ulivi AGRITURISMO
Il Colle degli Ulivi
Via Nazionale, 217- Mirto (Crosia - Cosenza)
La Conca D‘Oro BED AND BREAKFAST
La Conca D‘Oro
Via Altomonte (Altomonte - Cosenza)
Al Grande Gelso AGRITURISMO
Al Grande Gelso
Contrada Sant‘Angelo - Cariati (CS) (Cariati - Cosenza)

Regione Calabria

Il Casale Mare HOTEL
Il Casale Mare
Falerna marina (Falerna - Catanzaro)
Tenuta Mauri - Agriturismo Vota AGRITURISMO
Tenuta Mauri - Agriturismo Vota
Contrada Campodorato-Vota (Nocera Terinese - Catanzaro)

Login Turista
Operatori Turistici
Seguici su
Seguici su: Twitter Seguici su: Facebook Seguici su: Google+ Seguici su: Youtube


Servizio Clienti
Telefono   +39 011.0242611
Email   servizioclienti@moreitaly.it


Pagamenti sicuri
Pagamenti sicuri con Paypal

Copyright © Moreitaly.it 2015 | All Rights Reserved
Torna su